MENTRE LE CANDELINE SI CONSUMANO

Questo brano (quasi una burla) inizia con un improbabile canone basato sulla musica di “Tanti auguri a te”. Nella parte centrale la melodia si presenta in tonalità minore, e viene esposta dal pianoforte mentre flauto e violino tengono un ruolo marginale. Il carattere diviene meno luminoso, come se si avvertisse il peso della solitudine del pianoforte. Dopo la ripetizione del canone in do maggiore il brano si conclude con una coda, basata su un frammento del tema, ed esposta alternativamente dal flauto e dal violino accompagnati dal pianoforte. Ma attraverso piccole, quasi inavvertibili modifiche la musica si trasforma, fino a ricordare, nelle battute finali, quella di una famosa canzone del film “Cenerentola” (“Bibbidi Bobbidi Bu”): quasi come se i musicisti, afflitti dal morbo di Alzheimer, avessero perso completamente il filo del discorso. Per rendere ancora più grottesco il finale gli accordi diventano, quasi all’improvviso, dissonanti e bitonali.
In una festa di compleanno l’attesa per lo spegnimento delle candeline sulla torta sarebbe decisamente troppo lunga: ecco spiegato l’ironico nome del brano.

DOWNLOAD


(lo spartito è disponibile in formato MUS per Finale 2003 o pdf per Acrobat Reader)

SPARTITO (MUS - 52 K)
SPARTITO (parte per violino) (MUS - 27 K)
SPARTITO (parte per flauto) (MUS - 27 K)
SPARTITO (pdf - 125 K)
SPARTITO (parte per violino) (pdf - 24 K)
SPARTITO (parte per flauto) (pdf - 25 K)
MIDI (13 K) MP3


Torna all’elenco delle mie composizioni